Collaborazioni

"Veneto per nascita, Diego Landi è di fatto cittadino del mondo su cui posa lo sguardo inquieto di chi grida fuori dal coro.

Poeta e narratore, la luce è lo strumento di cui si serve per giungere all’anima, all’essenza stessa di ciò che guarda, non visto.

Abilmente, indaga l’emozione e ce la restituisce ricca e profonda, mutevole e sfuggente, lasciando di sé brevi tracce ad ogni scatto.

Lo si scorge, a tratti, mai completamente svelato; lo si respira nell’attimo spiato, negli odori di materia che trasudano dall’ombra.

Si crede d’averlo raggiunto e lui sfoca, dissolve, sgrana e scompare, occhieggiando divertito da un riflesso, un dettaglio.

In costante trasformazione, Diego Landi ha la rara capacità di saper rileggere la realtà secondo percorsi propri del libero artista volgendosi a musica, teatro, danza, pittura, scultura con genuina originalità."


Paola Zafiropoulos